Foresteria Il Giardino di Fontarroncoeng   deu   esp
 

Foresteria Il Giardino di Fontarronco: La Storia

Le origini del nostro agriturismo si perdono nel tempo anche se la struttura lascia pensare che una prima edificazione risalga ai primi anni del 1200. Infatti, restaurando le vecchie cantine della struttura Leopoldina, sono stati ritrovati reperti architettonici comprovanti la presenza di un porto d'attracco.
La Valdichiana, infatti, sebbene sia oggi una delle più fiorenti aree agricole del nostro paese, era un territorio paludoso finché non fu bonificata nel 1700.

Una seconda modifica sostanziale ha origine nel 1724, quando, a seguito della bonifica della Valdichiana (progettata dal Fossombroni), il duca Leopoldo di Toscana (da cui ha origine il nome del tipo di struttura, leopoldina appunto), emise un decreto in materia di canoni di costruzione delle case coloniche: si prevedeva la presenza di una struttura cubiforme posta sopra il tetto che sarebbe poi stata chiamata "Piccionaia" o "Colombaio". A i primi dell'ottocento risalgono la costruzione di stalle e degli annessi relativi alla rimessa degli animali da cortile oltre che dei depositi per i cereali. Ed è proprio in questo periodo che le prime famiglie, al tempo numerosissime, si trasferiscono in massa presso quello che era ormai il centro rurale. Il nucleo familiare diventa completamente autosufficiente per il proprio fabbisogno.
I Randellini, successivamente più noti come Bianchini, hanno vissuto nella nostra Foresteria sino al 1940, per trasferirsi in uno dei nuovi centri urbani sorti nell'immediato dopoguerra.